Il tempo presente…

Vivere in pienezza il tempo presente. Vivere, cioè, il qui-e-adesso senza rimandare al futuro le scelte e senza chiuderci nella nostalgia del passato (sciocco chi sostiene che i tempi passati erano migliori). Solo se nell’incontro con l’altro il tempo è stato vissuto con pienezza sentir. il tempo ‘giusto’: il tempo è sempre insufficiente quando non siamo totalmente presenti al qui-e-adesso dell’esperienza.

Salonia G., Sulla felicità e dintorni. Tra corpo, parola e tempo. Il pozzo di Giacobbe, Trapani 2011, p. 173.