La modalità relazionale borderline…


Le relazioni affettive che instaurano (i borderline) sono di fatto complicate: oscillano dall’estrema dipendenza all’ostentata indipendenza e per chi gli sta accanto è difficile capire come trovare la giusta distanza emotiva da loro. Sicuramente la paura di essere abbandonati insieme alla forte paura di essere fagocitati, sono gli estremi che dominano i rapporti che creano. 
[…] L’instabilità e l’ambivalenza dei comportamenti che frequentemente sono presenti nella modalità relazionale borderline hanno una loro logica interna: placare il senso di confusione nell’avere insieme due esperienze opposte. Di fatto per loro è impossibile conciliare sentimenti opposti, che percepiscono come un attacco alla propria identità. A livello clinico è importante tenere presente che nei borderlines l’uso e a volte l’abuso di sostanze, che rappresenta una sorta di acting out, non va diagnosticato e trattato semplicemente come mera dipendenza.
Valeria Conte

Etichette: