Il 'contatto' in Gestalt Therapy…


Nell’ermeneutica della GT il concetto fondamentale della psicopatologia è, infatti, l’incapacità di incontrare l’altro, cioè – a livello fenomenologico – il fatto che un desiderio (intenzionalità) di contatto si interrompe e non giunge al suo completamento. Il completamento – o contatto genuino – non accade se si vince sull’altro o ci si sottomette all’altro, ma quando si arriva al ‘confine di contatto’ con tutto se stesso, capaci di vedere in pienezza anche l’altro. Il contatto, quando accade, dona una sensazione di pienezza e di gusto dell’esistenza. La capacità di creare contatti nutrienti è innata, ma si sviluppa se sostenuta in modo appropriato dalla figura genitoriale nei momenti in cui si apprendono, a livello corporeo-relazionale, gli schemi dell’esserci-con.
Giovanni Salonia

Etichette: