Il maschile e il femminile… una diversità che si esprime nell’essere l’uno di fronte all’altro


Il maschile e il femminile: una realtà complessa che si esprime in un’irriducibile diversità! Una diversità che, a sua volta, si esprime nella parità. Una diversità non avente alcun significato valoriale o gerarchico, che non implica in alcun modo sudditanza o superiorità, anzi è una diversità che si esprime nell’essere l’uno di fronte all’altro. Essere di fronte permette di riconoscersi e di individuarsi reciprocamente. La diversità, dunque, intesa come riconoscimento della propria identità. L’altro non è uno specchio che rimanda la propria immagine, ma l’altro è diverso da me, è colui che abita mondi affettivi e percettivi non omologabili ai miei. […] Una diversità che costringe alla relazione, poiché necessita del dialogo. Comunicare e dialogare nella diversità permette alle differenze di esprimersi.
Valeria Conte

Etichette: