Abitare il proprio corpo…


L’apprendimento della via del codice propriocettivo (sento il mio corpo, ossia lo abito), avviene quando il bambino, attraverso esperienze specifiche (quali l’essere toccato, il toccare, l’essere riconosciuto nelle esperienze corporee) sviluppa un senso intimo delle varie parti del corpo (e del corpo nel suo insieme) differente e non sovrapponibile con le parti (e il corpo) reali. È allora che ci si sente dentro il proprio corpo, ci si sente ‘appropriati’, e si sperimenta un senso di pienezza che completa e integra le esperienze del corpo che si hanno a livello visivo e funzionale. In questo senso si afferma che la bellezza vera del corpo è data dal modo in cui lo si ‘vive’: un corpo abitato con pienezza vibra (è il significato di Leib!), emana una sensazione calda e luminosa di sensualità e vitalità, e produce uno sguardo nuovo per il proprio e per gli altrui corpi. 
Giovanni Salonia

Etichette: