La gratitudine...


Ogni canto di gratitudine separa e unisce: separa mantenendo la vicinanza e unisce mantenendo la distanza, ricongiunge il passato al presente, guarisce le ferite e apre al compito, fa rinascere la relazione e l’appartenenza. Dire “grazie” è riconoscere l’altro nella sua dignità e nel suo dono, per quello che si è ricevuto, senza sentirsi inferiori, e per quello che non si è ricevuto, senza risentimento; crea un legame che non è prigione ma riconoscimento delle diversità. 
Giovanni Salonia

Etichette: