Ermeneutica della narrazione…


[…] La funzione narrativa è parallela alla nascita del linguaggio, e che bisogna perciò seguire il processo sin dalle sue prime mosse per coglierne la valenza poetica, senza farsi condizionare dalle tappe evolutive piagetiane, ma prendendo coscienza dell’immersione primordiale del bambino nel mondo della relazione linguistica, senza la quale è impensabile ogni maturazione e ogni stabilizzazione delle capacità intellettive potenziali (che in questo caso sarebbero quelle della cosiddetta "imitazione differita").
Antonio Sichera


Etichette: