L'incesto. Dinamiche psicologiche


Le regole della relazione non derivano da una norma esterna (da un qualche Super-Io), ma sono dentro la stessa relazione: esse vengono comprese e assunte non per la “paura del padre”, ma per un’innata ricerca dell’identità e dell’autenticità. Stare dentro la relazione significa che nella natura della relazione triangolare (genitori-figli) è inscritto che il figlio pervenga alla propria identità e integrità, ricevendo il sostegno del legame dell’appartenenza (codice materno) e di quello della differenziazione (codice paterno). 
Senza uno di questi due sostegni, si interrompe gravemente la crescita affettiva e relazionale del figlio. Solo una madre che includa nel suo spazio mentale la figura paterna potrà aprire il legame alla necessaria separazione. La madre è, infatti, nel registro dell’esistere, mentre il ruolo del padre è quello di aiutare ciò che esiste a divenire.
Giovanni Salonia

Etichette: