L’adolescente oggi.

http://www.gestaltherapy.it/DocProvider.ashx?typ=doc&row=255&prw=N
Parlare di adolescenza oggi diventa più che mai complicato, difficile guardare dalla prospettiva dell’adulto e so-stare di fronte a loro, senza avere certezze che ci guidano né risposte da dare alle domande che d’altra parte, forse non ci pongono.
Non ha senso parlare degli adolescenti senza parlare dell’adulto e del contesto sociale in cui viviamo. L’adolescenza come sappiamo non si configura più come un tempo a termine, ma come il tempo di massima concentrazione dei processi di cambiamento che riguardano l’adulto nella sua esperienza individuale e sociale. Nel ciclo vitale l’adolescenza, rappresenta il momento emergente ed emblematico dell’irrompere sulla scena di quegli elementi che rimarranno, a partire da qui, costanti nell’esistenza, una età che a partire  da questo momento interroga l’adulto perché parla di desideri e di paure che ci accompagnano nella vita.
Vedremo nella prospettiva fenomenologica e processuale della Gestalt Therapy come la comprensione dell’adolescente nel contesto attuale si delinea come una nuova sfida per l’adulto: trovare per sé, a partire dall’adolescente un nuovo senso all’esistenza, per vivere e non sopravvivere.
Valeria Conte

(Dall'intervento di Valeria Conte al Convegno Dietro lo Specchio, 15 Marzo 2012, Ragusa, Sala Avis).


Etichette: