Il trattamento dell’Autismo secondo la Gestalt Disability Therapy


Seminario sull'Autismo
                             


Il 23 maggio 2012 si è tenuto, presso l’Istituto GTK di Ragusa, un interessante seminario sull’Autismo, condotto dal Dott. G. Rotolo, la Dott.ssa Valeria Ramistella e dalla loro équipe. Dopo aver delineato il modello teorico di riferimento, si è assistito all’innovativa applicazione del modello della Gestalt Therapy con le persone che soffrono di Autismo e con le loro famiglie.

La prima innovazione è proprio il coinvolgimento in toto di tutto l’ambiente familiare, fatto di relazioni, vissuti e spazi condivisi.

Gli operatori, formati secondo l’ottica gestaltica, offrono agli utenti programmi pensati ed articolati a partire dall’analisi della situazione globale. Le attività, gli apprendimenti, l'implementazione delle abilità' sono resi possibili grazie ad un’accurata e alta qualità del contatto.

Il trattamento offerto è intensivo, precoce e adeguatamente strutturato
Le tecniche utilizzate assumono funzione di catalizzatore per articolare i bisogni emergenti.

La terapia diventa un gioco relazionale figura-sfondo grazie al quale è possibile, rispettando modi e tempi del contatto, entrare in sintonia con l’utente per raggiungere obiettivi specifici, aiutando e supportando le trame familiari e personali interrotte. 

Sul piano clinico ed operativo, infatti, la scelta contenutistica del cosa fare non prescinde mai dalla fenomenologia relazionale del come fare. Grazie a questo “tessuto relazionale” nuovo diventa possibile costruire percorsi finalizzati alla crescita e all'evoluzione globale del singolo e del contesto di appartenenza.


Etichette: